compostiera a tre fasi

Non volendo rivoltare più volte sul posto il materiale da compostare, si può utilizzare questo metodo per cui si parte a riempire il primo box non toccando mai il materiale che aggiungo man mano, però almeno due o tre volte all'anno bisogna pur rivoltare il materiale per riattivare il processo di compostaggio.

Perciò quando abbiamo finito di riempire il primo box (dopo circa 4 mesi) vuotiamo il materiale accumulato nel secondo box è perciò l'ultimo materiale inserito ovvero il più fresco si troverà in basso e quello più maturo in alto, intanto si ricomincia a riempire il primo box ormai vuoto, dopo altri 4 mesi prendo il materiale dal secondo box e lo metto nel terzo e quello del primo nel secondo, passati altri 4 mesi il compost del terzo box è pronto per essere tolto ed usato, dopo un anno ho avviato un ciclo continuo di produzione di compost.

In questa compostiera facciamo strati di scarti alimentari vegetali al 90% crudi, scarti vegetali dell'orto, ramaglie, erba e foglie secche, un po' di cenere, gusci d'uovo. Poi invece in un'altra area stiamo sperimentando una lasagna di compost fatta con strati di ramaglie e foglie secche poi uno strato di letame, poi ramaglie e secco, poi scarti verdi, dinuovo secco, letame, secco e così via, però questo cumulo è fisso non lo si sposta fino all'utilizzo che sarà tra minimo 6 mesi.