l’8 marzo del 2016 ho registrato il bosco delle galline volanti in Camera di commercio diventando a tutti gli effetti imprenditrice agricola. Ho scelto questo giorno perché volevo ricordare a me stessa l’importanza di aver fatto una scelta di libertà, la scelta di una donna che si reinventa e realizza i propri sogni in sinergia con la terra e i suoi frutti, libera di riavvicinarsi ad un mondo più concreto.