torta salata porri

Ingredienti:

200 g di pasta brisée
4/5 porri
3 uova
50 ml di panna da cucina
100 g di feta
q.b. burro
q.b. olio di oliva
q.b. sale
q.b. pepe

Preparazione:

Mondate e lavate con acqua i porri, poi tagliateli a rondelle spesse; utilizzate senza timore anche la parte più verde. In una padella mettete una noce di burro, un filo d’olio di oliva, un goccio d’acqua e un pizzico di sale e scaldate. Poi aggiungetevi i porri e cuoceteli a fuoco lento con il coperchio finché non saranno diventati morbidi (vi occorreranno una decina di minuti circa). In una scodella rompete le uova e mescolatele con sale e pepe, dopodiché unitevi anche la panna e amalgamate per bene. Stendete la pasta brisè su una teglia, fate dei buchi sul fondo con una forchetta e poi versatevi il composto di panna e uova, infine i porri e la feta a cubetti. Non vi resta che cuocere la torta salata in forno statico a 190° per una mezz’ora. Sfornate e servite.

cime di rapa

Ingredienti:

100 g di pennette
150 g di cime di rapa
3 filetti di acciughe sott’olio
1 spicchio d’aglio
q.b. olio di oliva
q.b. peperoncino
q.b. sale
q.b. pepe

Preparazione:

Cominciate con la pulizia delle cime di rapa, scartando i gambi più duri e preferendo le foglie più tenere e i fiori. Quindi lessatele in acqua bollente salata per 5 minuti, scolatele e poi, dopo averle sminuzzate, fatele friggere con l’olio per qualche minuto in una padella. Salate e pepate. In un’altra padella versate dell’olio con mezzo peperoncino e lo spicchio d’aglio, che poi eliminerete, unite quindi anche le acciughe. Mettete a cuocere le pennette e quando saranno al dente, scolatele e tuffatele subito nella padella delle acciughe insieme alle cime di rapa facendo saltare il tutto a fuoco vivo per alcuni minuti. Servite nei piatti da portata e gustate!

borragine2

Ingredienti:

250 g di borragine
2 uova
30 g di ricotta salata
30 g di parmigiano grattugiato
q.b. sale
q.b. pepe
q.b. olio extravergine di oliva

Preparazione:

Lavate la borragine con acqua, se preferite indossate dei guanti dato che questa pianta presenta una peluria che in alcuni punti forma delle piccolissime spinette. Poi lessatela in acqua bollente salata, quindi scolatela e strizzatela per bene per eliminare quanto più liquido possibile. A questo punto rompete le uova in una ciotola, unitevi il parmigiano e la ricotta salata e pepate. Infine aggiungetevi la borragine e aggiustate di sale. Mescolate per bene. Poi in una padella versate un po’ di olio extravergine di oliva e quando sarà caldo, versate il composto. Cuocete a fuoco lento per circa 10 minuti girando una volta la frittata. Ora è pronta per essere gustata!

ceci

Ingredienti:

300 g di pasta (meglio se all’uovo)
250 g di ceci secchi
1 scalogno
300 g di cavolo nero
q.b. olio extravergine di oliva
q.b. sale

Preparazione:

Per prima cosa dovrete tenere in ammollo i ceci per 24 ore prima della cottura, cambiando l’acqua di ammollo 2 o 3 volte. In seguito bolliteli per circa 2 ore. Poi pulite il cavolo nero eliminando la parte finale del gambo. Lavatelo e lessatelo in acqua bollente salata per un quarto d’ora circa, dopodiché scolatelo e strizzatelo per bene in modo da togliere più acqua possibile. Tagliate il cavolo nero a pezzetti, per poi saltarlo in padella, dove avrete scaldato l’olio extravergine di oliva con lo scalogno. Salate e rimuovete lo scalogno. Aggiungete per ultimi i ceci cotti. Nel frattempo portate a bollore dell’acqua in una pentola per cuocervi la pasta che preferite, l’importante è scolarla quando è al dente. Quindi trasferitela nella pentola di cavolo nero e ceci, insieme ad un mestolo di acqua di cottura, e a fuoco vivace saltate il tutto. Infine incorporate il parmigiano grattugiato e mescolate bene. Servite, con un filo d’olio a crudo.

carote tonde

Ingredienti:

1 sedano
400 g di carotine tonde
q.b. olio extravergine di oliva
q.b. succo di limone
q.b. sale
q.b. pepe

Preparazione:

Innanzitutto lavate le verdure sotto acqua corrente, poi grattate la buccia delle carotine tonde (sono molto tenere per cui non occorre togliere la buccia con un pelapatate) e tagliate il sedano scartando le foglie e preferendo i pezzi di gambo più morbidi. A questo punto preparate il pinzimonio, cioè il condimento: unite l’olio extra vergine di oliva, un po’ di succi di limone, sale e pepe. Sbattete il tutto con una forchetta per emulsionare il composto. Potete inzuppare le verdurine nell’intingolo per assaporarne tutto il sapore.